A Italpig l’assemblea straordinaria dei suinicoltori italiani

Si è svolta a Italpig, promossa da Assosuini, l’assemblea straordinaria dei suinicoltori italiani, che hanno risposto in massa presentandosi in massa alla Fiera di Cremona.

Presenti sul palco Elio Martinelli e Marco Ferri, rispettivamente presidente e consigliere di Assosuini e l’assessore all’agricoltura di Regione Lombardia Gianni Fava. La discussione è partita dal mancato rispetto da parte dei macellatori dell’accordo firmato l’8 luglio al Ministero da  allevatori, macellatori, e dai 5 assessori regionali di Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte, Veneto e Friuli per la sperimentazione del pagamento a peso morto delle carcasse dei suini.

Macellatori che alle ultime sedute della CUN (Commissione Unica Nazionale), che deve stabilire il prezzo dei suini grassi da macello, hanno di fatto abbandonato il tavolo impedendo in questo modo un’equa quotazione e decadendo dalla commissione.

Gli allevatori hanno denunciato una situazione insostenibile che ha fatto precipitare le quotazioni passate da 1,81 euro/kg a 1,48 euro/kg, ma sono stati invitati dall’assessore Fava a dimostrare più coesione all’interno del comparto per rafforzare la loro posizione contrattuale nei confronti degli altri attori della filiera.

Leave a reply