Ogni anno un imprenditore agricolo sacrifica circa cento giorni per la burocrazia. Confagricoltura: “troviamo una via d’uscita”

Un imprenditore agricolo sacrifica ogni anno circa cento giorni per alimentare il mostro della burocrazia. Questo almeno stando a quanto emerso a Roma durante l’Academy di Confagricoltura dal titolo “Troviamo la via d’uscita!… Viaggio nel labirinto della burocrazia”.

Che si possa trattare di un dato esagerato è lecito dubitare, in particolare se si considera che per 21 Regioni italiane si hanno 20 Psr, ognuno dei quali composto da un numero di pagine che varia dalle 800 alle 1.600 e alle quali vanno aggiunti tutti gli allegati, i documenti attuativi, i bandi per la presentazione delle domande e i documenti… [ >> Continua la lettura sul Blog della Fiera Internazionale del Bovino da Latte << ]

Leave a reply