CremonaFiere e Assalzoo d’accordo sulla strategia per l’ulteriore sviluppo internazionale delle Fiere Zootecniche di Cremona.

Perfetta intesa tra i vertici dell’Associazione Nazionale dei Produttori di Alimenti Zootecnici e di CremonaFiere sugli obiettivi e sulla visione delle prossime edizioni delle Fiere Zootecniche di Cremona.

Il Presidente di Assalzoo Alberto Allodi, insieme con il Segretario Generale Lea Pallaroni e il Consigliere Gian Battista Mayer, si sono incontrati a Cremona con il Presidente di CremonaFiere Antonio Piva e il Direttore Generale Massimo Bianchedi per studiare iniziative comuni con l’obiettivo di portare alle Fiere Zootecniche di Cremona – unanimamente riconosciute come le più importanti in Italia e tra le prime a livello mondiale – un numero sempre maggiore di operatori dai mercati esteri più interessanti e potenziali.

La Fiera Internazionale del Bovino da Latte, Italpig, Expocasearia e l’International Poultry Forum sono quindi state riconosciute da Assalzoo come le principali realtà sulle quali costruire un ambizioso programma di promozione internazionale del modello italiano delle varie filiere zootecniche, che ne valorizzi tutte le componenti: genetica, nutrizione animale, controlli, tecnologie impiantistica e prodotti alimentari.

La collaborazione con FEFAC (European Feed Manufacturers’ Federation), l’associazione che raggruppa tutti i principali mangimisti europei, permetterà inoltre un collegamento diretto con i mercati più promettenti del mondo, enfatizzando così il ruolo centrale di Cremona nel panorama zootecnico internazionale.

“La mangimistica ricopre un ruolo essenziale nella filiera zootecnica – ha evidenziato Antonio Piva a margine dell’incontro – e attraverso la Fiera Internazionale del Bovino da Latte, Italpig, Expocasearia e IPF stiamo studiando nuove e importanti iniziative. Insieme ad Assalzoo, in occasione della prossima edizione, promuoveremo un importante convegno di carattere strategico che coinvolgerà tutta la filiera: il nostro obiettivo principale infatti è quello di enfatizzare l’importanza del modello zootecnico italiano. In Italia abbiamo le materie prime e i prodotti finali più controllati, sicuri, salubri e, non da ultimo, eccellenti. Questo saper fare e questo modo di lavorare deve essere ben evidenziato alle Istituzioni e ai consumatori.”

I vertici di Assalzoo hanno confermato che CremonaFiere è interlocutore tra i più qualificati per la promozione di tutto il settore a livello nazionale e internazionale; per questo sono allo studio iniziative speciali che verranno concretizzate anche in occasione di Expo 2015, un appuntamento in cui anche la mangimistica, con il suo ruolo strategico nella filiera agroalimentare, dovrà essere protagonista.

Leave a reply