ALLE FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI DI CREMONA I RESTYLING DEI MEZZI GRAZIOLI-REMAC

Da sempre espositori della Fiera Internazionale del Bovino da Latte le officine Grazioli ogni anno portano in fiera carri spandiletame con spinta senza catene, carri botte e erpici rotanti, che riproporranno anche nell’edizione 2014 con alcuni restyling. D’altronde si sono affermati come costruttori di carri agricoli a partire dal 1923, quando in un modesto laboratorio artigianale a carattere familiare a Visano, piccolo centro agricolo della bassa bresciana, iniziarono a progettarli e costruirli. Col passare degli anni e con l’evolversi delle tecnologie la ditta è sempre stata al passo con i tempi: nel 1991 viene acquisita la REMAC, conosciuta sul mercato come costruttore leader di attrezzature per la lavorazione del terreno, con particolare vocazione per gli erpici rotanti. La gamma, così completata ed articolata, divenne in grado di coprire le varie necessità della lavorazione del terreno, ma anche del trasporto e della distribuzione dei prodotti agricoli. Con tale acquisizione, le officine Grazioli-Remac diventano una struttura polivalente e conquistano un’importante fascia di mercato, grazie anche alla nuova organizzazione della rete di vendita, sia italiana che estera.

Nel frattempo, alla storica produzione Remac, viene affiancata la nuova linea “Spazio Verde”, rivolta ai professionisti del Verde Ambiente ed all’orticoltura. Macchine accolte favorevolmente dal mercato europeo, grazie all’affidabilità ed alle innovazioni tecniche apportate.

Nel 2003, a conferma della qualità dei propri manufatti, dopo attente e scrupolose analisi delle tecniche costruttive, l’azienda ottiene la certificazione ISO 9001:2000.

Oggi la gestione dell’azienda è affidata alla terza generazione della famiglia Grazioli e tutte le attività sono concentrate nelle mani dei tre fratelli: Maura, Presidente e responsabile amministrazione, Ilario, responsabile produzione, e Silvio, responsabile commerciale.

I fratelli Grazioli credono nelle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, e per questo hanno sempre scelto di esserci. “Nel panorama italiano è sicuramente la fiera più importante – ha spiegato Silvio Grazioli responsabile commerciale. – Cremona è specifica per gli allevatori. Arriva gente da tutta Italia ormai è diventata un appuntamento imperdibile, proprio perché ha saputo focalizzarsi e rivolgersi agli allevatori, quella di Verona invece è più generale“.

 

 

Leave a reply