In visita a CremonaFiere per prendere contatti in vista della prossima edizione di Mondomusica i rappresentanti della Division of Cultural Exchange and Cooperation di Gyongsangbuk-Do della Corea del Sud e della Korea Paparotti Culture Foundation.

Si sono incontrati il 1 luglio scorso presso CremonaFiere con il Direttore Generale dott. Massimo Bianchedi, i rappresentanti istituzionali della Division of Cultural Exchange and Cooperation della regione di Gyongsangbuk-Do della Corea del Sud, oltre al direttore della Associazione culturale musicale Korea Paparotti Culture Foundation.

 La regione di Gyongsangbuk-Do si trova nel sud est della Corea del Sud, ha un patrimonio storico artistico antichissimo che la pone tra le zone di maggior interesse turistico del Paese, infatti ogni anno affluiscono 5 milioni di visitatori. La proposta turistica della regione e della città di Goryeong-Gun vanta anche una tradizione di festival musicali che attraggono il 20% del turismo (circa 1 milione di persone). La regione è famosa per la produzione artigianale dello strumento tradizionale a pizzico il Gayageum, uno strumento che vanta una storia antica di ben millecinquecento anni. Oggi questo strumento viene spesso affiancato nei concerti di musica contemporanea, principalmente di compositori asiatici, ai violini.

 La delegazione ha incontrato il Direttore di CremonaFiere per gettare le basi di una collaborazione tra Mondomusica e la Division of Cultural Exchange and Cooperation della regione coreana e della città di Goryeong-Gun, e la Korea Paparotti Culture Foundation con l’obiettivo di promuovere il programma di internazionalizzazione culturale da loro intrapreso.

 L’incontro è stato inoltre l’occasione per uno scambio di idee, che si concretizzeranno nelle prossime edizioni di Mondomusica, e per CremonaFiere venire in contatto con questa realtà ha una valenza oltre che culturale anche commerciale in quanto amplia ed approfondisce i contatti verso un mercato, quello sud coreano, che è in continua espansione.

 Già durante la scorsa edizione di Mondomusica, grazie alla collaborazione tra l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle Imprese italiane e CremonaFiere, gli espositori di Mondomusica hanno potuto incontrare alcuni dei principali buyer provenienti da Giappone e Corea del Sud durante il seminario “Giappone e Corea, quali opportunità per la liuteria italiana” durante il quale si era illustrata la situazione del mercato e le migliori modalità di approccio per gli artigiani italiani della liuteria e da cui era emerso l’interesse di Giappone e Corea del Sud verso la produzione di strumenti artigianali di alta gamma italiani.

 La delegazione coreana è stata invitata a visitare la prossima edizione di Mondomusica che si svolgerà dal 26 al 28 settembre; tanti i progetti in cantiere: la presentazione del progetto culturale della Regione; una performance musicale fusion con violini e gayageum; la presenza del Governatore YongHwan Kwak e delle principali istituzioni regionali; un confronto tra le metodiche didattiche musicali occidentali e il sistema sud coreano.

Leave a reply