In arrivo delegazioni ufficiali di operatori da 11 Paesi

  • Un obiettivo raggiunto grazie all’intensa attività di promozione che CremonaFiere svolge tutto l’anno sui più importanti mercati esteri, ed alla collaborazione con le maggiori istituzioni che si occupano di sviluppare l’internazionalizzazione delle imprese italiane

  • Attesi operatori provenienti da: Germania, Algeria, Marocco, Irlanda, Argentina, Brasile, Israele, Finlandia, Romania, Tunisia Uzbekistan

Le prossime Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, in programma dal 28 al 31 ottobre presso il polo fieristico cremonese, rappresentano l’appuntamento leader per tutta la filiera del latte e della zootecnia, il palcoscenico ideale per incrementare gli scambi commerciali, grazie alla presenza dei più importanti brand del settore, ed anche l’opportunità di trovare nuovi spunti e soluzioni strategiche per affrontare un futuro che per il mondo agricolo allevatoriale è ancora ricco di incognite, ma anche di interessanti opportunità, soprattutto sui mercati esteri che si stanno dimostrando sempre più dinamici.

L’esperienza delle edizioni precedenti ha confermato che sempre più le aziende concentrano la propria attenzione sui mercati esteri per poter incontrare operatori qualificati alla ricerca di soluzioni e di know how da importare nei loro Paesi. L’internazionalizzazione è da sempre uno dei focus principali dell’attività di CremonaFiere che nel corso dell’anno ha presentato le Manifestazioni Zootecniche in alcuni dei più importanti mercati internazionali tra cui:

  • Cina, in occasione di China Dairy Expo di Funzhou
  • Egitto, in occasione di Agrena del Cairo
  • Turchia, presentazione presso la Camera di Commercio Italiana a Izmir

Anche quest’anno il lavoro portato avanti sulle piazze più interessanti a livello mondiale per il settore primario si concretizzerà con l’arrivo di ben11 delegazioni da alcuni tra i Paesi più dinamici e in espansione delle filiere del latte, della cane suina, e dell’avicoltura: Germania, Algeria, Marocco, Irlanda, Argentina, Brasile, Israele, Finlandia, Romania, Tunisia e Uzbekistan.

Questo importante obiettivo è stato raggiunto da CremonaFiere anche grazie alla fitta rete di collaborazioni intessuta nel corso degli anni con le più importanti istituzioni del settore tra cui, per l’edizione di quest’anno: la Camera di Commercio Italiana in Germania per la delegazione tedesca in arrivo a Cremona anche grazie al contributo della Regione Lombardia erogato al progetto “CremonaFiere Road Show & Incoming Programme”, la Camera di Commercio Italiana di Izmir per la Turchia ed Enterprise Ireland per l’Irlanda.

Leave a reply