OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 9 del 03/08/2015 a cura dell’Ufficio Comunicazione di CremonaFiere.

Il più grande archivio di suoni della natura è ora online.

La Cornell University ha messo online il suo intero archivio di suoni della natura, raccolti in oltre 150.000 registrazioni, realizzate dal 1929 ad oggi, e ora tute digitalizzate e disponibili online gratuitamente. La collezione comprende i suoni emessi da oltre 9.000 specie di uccelli e animali, come balene, elefanti, rane, primati e molti altri. Il catalogo è accessibile tramite il sito www.MacaulayLibrary.org

Maggiori dettagli qui:
http://cornelluniversity.tumblr.com/post/40770771576/worlds-largest-natural-sound-archive-now-fully

Pubblicati i contributi del Fondo Unico per lo Spettacolo del 2015

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha pubblicato gli atti di assegnazione dei contributi FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo)  concessi per il 2015 in favore di Enti Lirici, Orchestre, Festival e stagioni di musica classica. Da quest’anno, per stabilir i criteri di assegnazione sono stati utilizzati nuovi parametri, che considerano, oltre alla qualità artistica delle programmazioni, anche la presenza di pubblico e l’età media degli artisti coinvolti. La commissione Musica, che ha funzione consultiva per determinare la distribuzione del FUS, è composta da cinque membri: Valerio Toniolo (Presidente), Angelo Licalsi, Antonio Princigalli, Filippo Bianchi e Silvia Colasanti. Quest’ultima, nota compositrice, si era dimessa pochi giorni prima della pubblicazione delle ripartizioni del FUS.

Tutti i documenti sono consultabili e scaricabili al seguente link:

http://www.spettacolodalvivo.beniculturali.it/index.php/musica-contributi/572-assegnazione-contributi-fus-2015-musica

I gusti musicali e la personalità degli ascoltatori

Uno studio dell’Università di Cambridge ha indagato i nessi tra i gusti musicali degli ascoltatori e la loro personalità. La ricerca, condotta da un staff guidato dallo psicologo David Greenberg, è stata effettuata su 4000 partecipanti, reclutati tramite un’App di Facebook, chiamata “MyPersonality”. I partecipanti hanno risposto a questionari che evidenziano le loro caratteristiche psicologiche, e successivamente hanno indicato i loro gusti musicali, giudicando 50 brani scelti tra 26 diverse categorie musicali.

I partecipanti sono stati raggruppati i due grandi categorie: gli “empatizzatori”, con reazioni più emotive e istintive, e i “sistematizzatori”, in cui prevale l’aspetto logico-razionale. I primi hanno mostrato una preferenza per brani lirici e orecchiabili, mentre ai secondi è più gradita la musica complessa e ricca di contrasti, tra cui anche una parte di brani di musica classica.

Maggiori dettagli sul sito ufficiale del progetto:
http://www.cam.ac.uk/research/news/musical-tastes-offer-a-window-into-how-you-think

Qui è inoltre disponibile il testo integrale dello studio:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26200656

Ritrovato uno Stradivari rubato 35 anni fa

Un violino Stradivari che era stato rubato 35 anni fa è stato ritrovato pochi giorni fa. Lo strumento, costruito da Antonio Stradivari nel 1734, era di proprietà del violinista Roman Totenberg, al quale era stato rubato nel maggio 1980 presso il suo ufficio nella Longy School of Music a Cambridge, Massachusetts, negli Stati Uniti. All’epoca, il violino era stato valutato 250.000 dollari, ma oggi il suo valore è di svariati milioni di dollari.

Maggiori dettagli nell’articolo pubblicato sul sito della radio NPR, in cui la figlia del proprietario, Nina Totenberg, racconta la storia dello strumento e del suo ritrovamento.

http://www.npr.org/2015/08/06/427718240/a-rarity-reclaimed-stolen-stradivarius-recovered-after-35-years

Leave a reply