Il Ministro dell’Agricoltura Martina alle Fiere Zootecniche di Cremona: “Il territorio cremonese è da sempre centrale per la zootecnia italiana”. Sul latte: “Che l’industria batta un colpo”

“Il territorio cremonese è da sempre centrale per la zootecnia italiana: non è certo un dato di novità, però è molto importante confermare anche da questa fiera alcune linee di sviluppo del comparto zootecnico in un momento particolare e difficile come questo” ha affermato il Minsitro dell’Agricoltura Maurizio Martina, giunto oggi alle Fiere Zootecniche Internazionali (in programma a CremonaFiere fino a sabato 31 ottobre).

Sull’allarme lanciato dall’OMS a proposito del consumo di carni rosse, il Ministro ha dichiarato: “Mi stupisce il fatto che uno studio così delicato non venga ancora consegnato ai Governi e penso che sia assolutamente sbagliato generalizzare, non distinguere le cose, laddove cresce solo un messaggio di allarme. L’esperienza italiana, sulla dieta mediterranea e per la qualità delle produzioni che ha sempre espresso, non ha nulla da temere, ma sono preoccupato perché un settore cruciale come quello zootecnico non aveva bisogno, in un frangente già complesso, di una dinamica come questa.”

Anche a proposito del prezzo del latte, il Ministro Martina non nasconde la sua preoccupazione: “Chiedo all’industria di battere un colpo. Che passi dalle parole ai fatti, perché è chiaro che c’è una condizione molto particolare e delicata. C’è bisogno di agire e chiedo in particolare all’industria lattiera di non voltarsi dall’altra parte, ma di svolgere fino in fondo anche una funzione di equilibrio per la funzione che ha per un settore cruciale come quello lattiero italiano” e ricorda le misure messe in campo dal Governo: “Nella Legge di Stabilità il combinato tra l’abolizione dell’Imu, l’abolizione dell’Irap, l’aumento della compensazione IVA, fa un certo effetto di sostegno all’impresa agricola. Poi stiamo studiando e concretizzando il meccanismo che ci consentirà con ISMEA di lavorare sulla ristrutturazione dei debiti. E a breve sarà pronta la campagna promozione straordinaria, che – sottolinea Martina – sarà una grande campagna di promozione del latte fresco”.

Leave a reply