OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 21 del 18/12/2015

Intervista con Thomas Brandis, storica spalla dei Berliner Philharmoniker

Thomas Brandis è stato per oltre venti anni primo violino di spalla dei Berliner Philharmoniker, dal 1962 al 1983, lavorando a lungo con molti dei più grandi direttori del mondo. In una intervista rilasciata alla rivista inglese The Strad nel 2012, Brandis parla a fondo delle sue esperienze in orchestra, in particolare della collaborazione con Herbert von Karajan, e di come si sia evoluto il modo di suonare negli ultimi decenni. L’intera intervista è pubblicata nel numero di marzo 2012 di The Strad, ma un estratto è disponibile gratuitamente a questo link: clicca QUI

I consigli di Riccardo Muti sulla direzione d’orchestra

Lo scorso 5 novembre il Maestro Riccardo Muti ha incontrato gli studenti del Conservatorio di Milano, in occasione della presentazione dei “memorabilia” di Arturo Toscanini: una preziosa collezione di 265 oggetti appartenuti al grande direttore, ora custoditi presso il Conservatorio di Milano. Tra essi, il frac di Toscanini, che è stato acquistato proprio dal Maestro Muti e donato alla collezione. In questa intervista, Riccardo Muti dà preziosi consigli agli studenti sulla direzione d’orchestra, secondo il principio per cui “Le braccia sono l’estensione della mente”.

Clicca QUI

Antonio Pappano suona all’aeroporto di Fiumicino

Lo scorso 17 dicembre l’Accademia di Santa Cecilia, in collaborazione con l’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino, ha inaugurato il progetto “Santa Cecilia al Volo” con un concerto di Antonio Pappano al pianoforte insieme con Carlo Maria Parazzoli, primo violino dell’Orchestra di Santa Cecilia. Nelle prossime settimane è previsto un concerto ogni giovedì presso l’area partenze dell’aeroporto di Fiumicino, grazie alla presenza di un pianoforte gran coda Fazioli.

Non è la prima volta che si tengono concerti negli aeroporti italiani. A Malpensa, negli scorsi mesi, Fazioli ha organizzato la rassegna “Note in volo”, con un concerto al giorno durante il periodo dell’EXPO.

Clicca QUI una breve video intervista ad Antonio Pappano dopo il suo concerto a Fiumicino:

Sassofonista suona mentre è sottoposto ad un intervento al cervello.

Lo scorso ottobre 2015, il sassofonista spagnolo Carlos Aguilera, membro della banda municipale di Malaga, è stato sottoposto ad un intervento al cervello per rimuovere un tumore. L’equipe medica, guidata dal dottor Guillermo Ibáñez dell’ospedale regionale di Malaga, ha infatti richiesto al paziente di suonare durante l’intervento, poiché questo riguardava l’area del cervello dedicata al linguaggio musicale. In tal modo, durante l’intervento i medici hanno potuto costantemente verificare che le funzioni del cervello non fossero intaccate dell’operazione, la quale è riuscita perfettamente, asportando il tumore. In una conferenza stampa tenutasi dopo alcune settimane dall’intervento, Carlos Aguilera si è detto felicissimo dell’esito, e ha confermato di aver perfettamente ripreso la sua attività.
Maggiori dettagli su questo articolo pubblicato da El Pais il 16 dicembre 2015: clicca QUI

 

Leave a reply